comunicazione e responsabilità

socrateUn giorno un uomo andò a trovare Socrate e gli disse:
“Ascolta, devo raccontarti quel che ha fatto un tuo amico”
“Ti interrompo subito” rispose Socrate “Hai filtrato quello che mi devi dire attraverso tre setacci?”
Visto che l’uomo lo guardava perplesso aggiunse:
“Prima di parlare bisogna sempre passare quello che si vuole dire attraverso tre setacci. Il primo è quello della verità: hai verificato se è vero?”
“No, l’ho sentito dire e…”
“Bene, suppongo che tu l’abbia fatto passare almeno attraverso il secondo setaccio, quello della bontà: quello che vuoi raccontare è buono?”
L’uomo esitò poi rispose: “No, purtroppo non è una cosa bella, anzi…”
“Mmmm…” disse Socrate “Vediamo comunque il terzo setaccio: è utile che tu mi racconti questa cosa?”
“Utile? Non esattamente…”
“Allora non parliamone più. Se quello che hai da dirmi non è né vero, né buono, né utile, preferisco non saperlo e ti consiglio di dimenticarlo anche tu…”

(I tre setacci di Socrate)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...